PREMIO “LE CITTA’ DI BERTO” 2020

 

Data la prolungata chiusura della scuola a causa della situazione emergenziale, il Liceo Statale “Giuseppe Berto”, promotore del Premio di Scrittura “Le città di Berto” ritiene opportuno prorogare la scadenza relativa all’invio degli elaborati dell’edizione 2020 a venerdì 12 giugno 2020.
Si ricorda a quanti interessati che gli elaborati possono essere consegnati presso la portineria del Liceo nell’orario di apertura dell’istituto (al mattino dal lunedì al venerdì). In alternativa
rimane valido l’invio per posta.

Ulteriori indicazioni sono presenti nel regolamento di seguito allegato.

 

 

“Le città di Berto”
PREMIO DI SCRITTURA 2020

XXXI EDIZIONE
Regolamento

1. Il Premio di Scrittura “Le città di Berto” è dedicato allo scrittore Giuseppe
Berto e viene promosso dal Liceo Statale “Giuseppe Berto” di Mogliano
Veneto.
2. Il Premio di Scrittura è aperto a tutti gli studenti delle scuole superiori delle
province di Catanzaro, Treviso, Venezia, Vibo Valentia.
3. Si può partecipare a titolo individuale o come classe.

4. Il Premio prevede tre sezioni:
A- Poesia B- Racconto breve C-Racconto lungo
5. È possibile partecipare ad una sola sezione.
6. I partecipanti della sezione A possono inviare un numero di poesie
dattiloscritte non superiore a tre.

7. I partecipanti alla sezione B possono inviare un solo racconto breve, costituito
da un massimo di 3 cartelle dattiloscritte e numerate, utilizzando il carattere
Times New Roman ( corpo 12 interlinea 2 ).
8. I partecipanti alla sezione C possono inviare un solo racconto, costituito da un
minimo di 10 ad un massimo di 20 cartelle dattiloscritte e numerate,
utilizzando il carattere Times New Roman ( corpo 12 interlinea 2 ).
9. Il tema degli elaborati è libero.

10. I partecipanti al premio si fanno garanti dell’originalità delle proprie opere e
acconsentono alla loro pubblicazione.
11. Le opere devono pervenire entro e non oltre il 12 giugno 2020 al seguente
indirizzo:

PREMIO DI SCRITTURA “Le città di Berto”

Liceo Statale “G. Berto”

Via Barbiero, 82 – 31021 Mogliano Veneto

12. Gli elaborati, rigorosamente anonimi, devono pervenire per tutte e tre le
sezioni in sette copie cartacee e in file Word su un CD. L’invio deve avvenire
in busta chiusa, sulla cui intestazione deve comparire solo la sezione a cui si
partecipa (sez. A-poesia, sez. B- racconto breve, sez. C – racconto lungo).
A tale busta deve essere allegata una busta più piccola – anche questa chiusa
– contenente un foglio in cui siano specificati i propri dati personali: cognome,
nome, indirizzo, recapito telefonico (numero fisso e cellulare), indirizzo e-mail,
scuola e classe.
Tali norme sono estese anche agli invii collettivi.
13. Il materiale inviato non verrà restituito.
14. I finalisti saranno contattati dalla Segreteria del Premio e saranno invitati a
partecipare alla Cerimonia di premiazione.
15. La Giuria è composta da: Emilio Lippi (Presidente) – Diego Bottacin – Luciana
Ermini – Patrizio Rigobon – Stefano Stringini – Elisa Tetamo – Alessandra
Visentin.
Segretaria del Premio: Gabriella Ferman
16. Saranno premiate le prime tre opere classificate di tutte le sezioni.
L’importo dei premi sarà il seguente:

1° premio: 400 euro
2° premio: 250 euro
3° premio: 150 euro

17. I tre racconti vincitori della sezione C – racconto lungo parteciperanno al
Concorso Campiello Giovani 2021.
18. La Cerimonia di premiazione del Premio “Le città di Berto” si svolgerà in data
da destinarsi nell’Aula Magna “G. Bertapelle” del Liceo Statale “Giuseppe
Berto” di Mogliano Veneto.
19. I partecipanti al Premio accettano implicitamente le norme del presente
bando e le deliberazioni – insindacabili- della Giuria. Autorizzano inoltre, ai
sensi del D.L. 30 giugno 2003/196, il trattamento dei dati personali
esclusivamente in funzione delle esigenze del Premio di Scrittura.

23 Maggio, la memoria non va in quarantena

 

 

Vogliamo ricordare la data del 23 maggio del 1992 in cui morivano Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Poco alla volta questa data è diventata un appuntamento fisso per il nostro liceo, un momento curato dai nostri studenti con lo scopo di attualizzare questo tragico evento della nostra storia recente.

Per continuare a fare memoria di questa data nonostante la distanza che ci separa vi suggeriamo alcuni contributi.

Era d’estate (Disponibile su raiplay)

Estate 1985. Giovanni Falcone e Paolo Borsellino vengono trasferiti d’urgenza all’Asinara insieme alle loro famiglie in seguito ad una minaccia più allarmante del solito. I giudici stanno lavorando al maxiprocesso penale che, la storia insegna, porterà in carcere molti dei protagonisti della criminalità organizzata. https://www.raiplay.it/video/2017/05/FILM-Era-destate-3f2e0739-0a1b-4b9e-841d-5ac124e2dde1. html

La mafia uccide solo d’estate (Disponibile su raiplay per 3 giorni)

Palermo, 1979. I Giammarresi sono una famiglia normale, padre, madre, un figlio di dieci anni e una figlia di sedici, alle prese con problemi della vita di tutti i giorni. Problemi solo apparentemente ordinari, però, se di mezzo c’è Cosa Nostra. Ispirato all’omonimo film di Pierfrancesco “Pif” Diliberto. https://www.raiplay.it/programmi/lamafiauccidesolodestate/

La trattativa (Disponibile su raiplay)

Un gruppo di lavoratori dello spettacolo, capitanatati da Sabina Guzzanti, mette in scena le vicende controverse relative alla cosiddetta “trattativa”, intercorsa tra Stato e mafia all’indomani della tragica stagione delle bombe. https://www.raiplay.it/programmi/latrattativa

 

Coronavirus: Allarme Libera, “molti imprenditori cercano aiuto da usurai, denunce in calo ” Enza Rando: ” Chi è in difficoltà ora non denuncia, mafie offrono welfare alternativo”. https://www.libera.it/schede-1277-coronavirus_allarme_libera_molti_imprenditori_cercano_aiuto_ da_usurai_denunce_in_calo

Emergenza sanitaria Covid-19 – Proroga sospensione attività in presenza

COM N. 466 Emergenza sanitaria Covid-19 _ Sospensione attivit_ in presenza

MAIL DI PHISHING OGGETTO “MOLTO URGENTE”

il CERT-PA ci segnala una nuova campagna di phishing.

La email veicolo della minaccia ha come oggetto “MOLTO URGENTE” e chiede di accedere ad un link malevolo per inserire le proprie credenziali che quindi vi verranno carpite.

 

SE AVETE GIA’ DATO SEGUITO ALLA MAIL VI RACCOMANDIAMO DI MODIFICARE IMMEDIATAMENTE LA PASSWORD DEL VOSTRO ACCOUNT DI POSTA E DI EVENTUALE ACCESSO AL SIDI.

 

In caso di dubbio chiedete conferma ai vostri referenti.

Grazie per la collaborazione

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

D.G. Contratti, Acquisti, Sistemi Informativi e Statistica

Didattica a distanza – Ministero e RAI

http://www.rai.it/portale/LaScuolaNonSiFerma-b8e35487-a4ca-47d5-9e52-2023ea19a27e.html

http://www.raiscuola.rai.it/articoli/la-scuola-in-tv-gli-orari-delle-lezioni/45140/default.aspx

https://www.raicultura.it/speciali/lascuolaintv/

https://www.raiplay.it/guidatv?channel=rai-scuola&date=17-04-2020

Un ringraziamento

 

La Prof.ssa Alessandra Visentin ringrazia di cuore tutti gli studenti del Liceo per la vicinanza e la solidarietà che le hanno espresso in questo difficile momento. Dà speranza pensare che il futuro avrà i vostri cuori.

PREMIO DI SCRITTURA “LE CITTA’ DI BERTO 2020”

 

Dato il momento di emergenza sanitaria che sta coinvolgendo il nostro Paese e che ha determinato anche un periodo di sospensione dell’attività didattica in presenza, il Liceo Statale “Giuseppe Berto”, promotore del Premio di Scrittura “Le città di Berto” ritiene opportuno prorogare la scadenza relativa all’invio degli elaborati del Premio a sabato 30 maggio 2020.
La cerimonia di premiazione, inizialmente prevista per venerdì 22 maggio 2020, viene posticipata a data da definirsi successivamente.
La decisione nasce prioritariamente dall’esigenza di favorire il rispetto delle restrizioni alla mobilità prescritte per questo periodo, ma anche dalla convinzione che la novità di un tempo scuola vissuto in modo alternativo “a distanza” e i delicati equilibri di questo momento storico possano costituire ulteriore spunto di crescita personale e possano stimolare i ragazzi a liberare attraverso la scrittura emozioni, stati d’animo e riflessioni che fanno parte del loro vissuto e delle loro esperienze di vita.

Scarica il regolamento aggiornato

Condoglianze

L’intera comunità scolastica e tutto il personale del Liceo Statale “Giuseppe Berto” desiderano stringersi con grande affetto e sincero cordoglio attorno alla collega, la prof.ssa Alessandra Visentin, per la dolorosa perdita del marito, il prof. Davide Frisoli, che con passione e dedizione ha guidato in questi anni la dirigenza dei Licei “Benedetti-Tommaseo” di Venezia e “Bruno-Franchetti” di Mestre.