Ciclo di incontri sull’ Ecologia Sociale

 

  Ecologia

  Sociale

 

 

 

 

Il percorso è rivolto a tutti gli studenti del triennio e si compone di una serie di incontri-testimonianze.

Questi momenti hanno la pretesa di indagare alcune realtà che si propongono di affrontare alcuni problemi in una prospettiva non conflittuale.

 

I riferimenti ideologici di base si possono trovare, ad esempio, nella la teoria dei giochi e in una visione sistemica della contemporaneità.

 

Gli incontri si svolgeranno in orario pomeridiano dalle ore 14:00 alle ore 16:00 e costituiranno credito formativo (attestando la partecipazione di 3 incontri su 4).

 

Calendario:

 

12 Febbraio: Medici con l’Africa Cuamm.

“Medici con l’Africa Cuamm è la prima organizzazione italiana che si spende per la promozione e la tutela della salute delle popolazioni africane”

https://www.mediciconlafrica.org/

 

22 Febbraio: La Casa di Amadou.

“La Casa di Amadou è un tentativo di offrire a ragazzi e ragazze che arrivano da lontano un luogo che offra amicizia, famiglia e solidarietà.”

https://www.casadiamadou.com/chi-siamo

 

1 Marzo: Banca Etica.

“Banca Etica propone un’esperienza bancaria diversa, offre tutti i principali prodotti e servizi bancari per privati e famiglie o per organizzazioni e imprese”

https://www.bancaetica.it/

 

8 Marzo: Amnesty International.

“Siamo un movimento di persone determinate a creare un mondo più giusto, in cui ogni persona possa godere dei diritti umani sanciti dalla Dichiarazione universale dei diritti umani”

https://www.amnesty.it/

 

 

Gli incontri saranno composti da una testimonianza e da un momento di approfondimento sul tema.

 

 

ORDINE e CAOS

Saxa loquentia

Il progetto “Saxa loquentia” nasce dalla volontà di riproporre un percorso di ricerca-azione nell’ambito dell’epigrafia antica, sperimentato per la prima volta nell’anno scolastico 2015/16.

Il progetto, nato in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, viene attivato ogni anno e dedicato al secondo anno del curricolo degli indirizzi liceali che prevedono lo studio del Latino.

Dopo una prima essenziale alfabetizzazione epigrafica a cura dei docenti, agli studenti viene proposto un vero e proprio laboratorio di epigrafia, che prevede la trascrizione e lo studio di iscrizioni (prevalentemente latine, ma talvolta anche greche) provenienti da antichi siti romani del nostro territorio (Iulia Concordia, Altinum, Opitergium). Attraverso la guida competente di esperti, anche di provenienza universitaria, si procede quindi alla visita autoptica delle iscrizioni nelle sedi museali che oggi le ospitano.

Sul piano metodologico il progetto intende promuovere la capacità di far interagire tra loro le diverse discipline afferenti allo studio dell’antichità (lingue classiche, storia, archeologia, epigrafia); sul piano delle conoscenze l’aspetto laboratoriale dell’esperienza attribuisce valore alla lingua latina come veicolo di comunicazione della civiltà romana in un contesto pragmatico e sociale; infine, sul piano della crescita culturale l’iniziativa punta a valorizzare la conoscenza del territorio e della sua storia e a favorire l’approfondimento della conoscenza della civiltà romana attraverso la studio di un caso specifico di romanizzazione.