PREMIO DI SCRITTURA “LE CITTÀ DI BERTO” 2020 – XXXI edizione

Il Premio “Le città di Berto”, che nel 2020 giunge alla sua XXXI edizione, è un’iniziativa promossa dal Liceo Statale “Giuseppe Berto” di Mogliano Veneto e si rivolge agli studenti delle scuole superiori delle province di Treviso, Venezia, Catanzaro e Vibo Valentia, luoghi legati alla biografia dello scrittore moglianese cui è intitolato il Liceo.

Il concorso di scrittura viene patrocinato dall’amministrazione comunale di Mogliano Veneto, dalla Provincia di Treviso, dall’Associazione Culturale Giuseppe Berto ed anche dall’omonimo Liceo Scientifico “Giuseppe Berto” di Vibo Valentia.

Il Premio si propone di stimolare la creatività giovanile e le eccellenze nell’ambito della scrittura, di favorire nei giovani la lettura e la conoscenza dell’opera dello scrittore Giuseppe Berto, e di promuovere occasioni di incontro e di dialogo culturale tra le scuole del Veneto e le scuole della Calabria, regioni care allo scrittore.

 

Regolamento Le città di Berto 2020

 

corso ADVAR “Prendersi cura della Vita”

Prendersi cura della Vita

Parole di carta

IN RETE PER LA RETE: Gioco di squadra contro i pericoli del Web?

 

 

Circolare: In rete per la rete

17 gennaio 2020 Notte Nazionale del Liceo classico


Venerdì 17 gennaio è la data scelta a livello nazionale per la sesta edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico, che vedrà contemporaneamente coinvolti più di quattrocento Licei Classici in tutta Italia, ciascuno con una sua proposta (il tema è libero) per celebrare questo percorso di studi, in una manifestazione aperta a tutti e a ingresso libero.

Come al solito, la scelta del Liceo Berto è quella di dare spazio ai ragazzi, protagonisti assoluti sia nella progettazione, sia nella gestione dell’evento.
Formati alla scuola dei classici, che li dota di competenze e passione, i nostri studenti offriranno al pubblico un ventaglio di proposte per mostrare la bellezza del percorso di studi al Liceo Classico.
A partire dalle ore 20.30, con l’apertura della serata in Aula Magna, poi per più di due ore gli ospiti potranno muoversi liberamente fra le aule del primo piano dove i ragazzi si esibiranno in brevi performance di circa 15 minuti, continuamente replicate per dare a ciascuno l’opportunità di assistere a tutte le attività che sono state preparate. Il programma prevede una decina di laboratori su diversi ambiti: si andrà dalla rivisitazione del personaggio di Cleopatra alla spesa intelligente, dalla sezione aurea ai tableaux vivants, dal viaggio virtuale fra le discipline del Liceo Classico al confronto fra i tre tragediografi greci… e molto altro.

Alle 23.45, di nuovo in aula Magna, si assisterà alla conclusione ufficiale della “Notte”, con la lettura del brano finale scelto dal Coordinamento Nazionale (l’incipit dell’Agamennone di Eschilo), recitato contemporaneamente in tutti i Licei Classici d’Italia che aderiscono all’evento.