La cooperativa sociale onlus “Il Tappeto di Iqbal”, opera sul territoriodella VI Municipalità  da anni con operatori che spesso sono espressione dei territori in cui sono articolate le azioni socio-educative messe in atto attraverso progetti contro la dispersione scolastica e iniziative dirette alla riappropriazione degli spazi pubblici e all’educazione ad una cittadinanza attiva (Centri Aggregazione Giovanili).  In particolare le azioni educative e formative promosse dagli operatori della cooperativa “Il Tappeto di Iqbal” sono fortemente incentrate su una metodologia educativa che fa dell’arte e del gioco canali preferenziali per lo sviluppo dell’apprendimento, di una sana formazione psico-fisica del minore, per veicolare valori positivi, di solidarietà, reciprocità, cittadinanza attiva, che possano essere alternativi a quelli appresi “per strada” spesso inni alla violenza, alla predominanza del più forte, all’ingiustizia e al pregiudizio sociale. L’arte si fa veicolo di buone prassi, di scambi comunicativi espliciti e profondi, tali da accorciare le distanze tra “grandi” e “piccoli”, troppo spesso appartenenti a mondi del tutto diversi. L‘approccio artistico consente, infatti, “l’immediatezza” e la “semplicità” dell’incontro non solo del giovane ma anche di chi è deputato alla sua cura. Dal 2010 Il Tappeto di Iqbal attraverso la sua originale metodologia aggregativa ha coinvolto giovani ex utenti delle proprie attività ( progetto Chance 1999-2009) all’interno della compagine sociali tanto da vederli diventare soci della compagine sociale. Dal 2011, attraverso il teatro e il circo sociale un gruppo di 15 giovani adolescenti dei quartieri di Barra e Ponticelli hanno iniziato a girare l’Italia in scuole, presidi di Libera, associazioni riuscendo così anche autofinanziare le attività sociali della Cooperativa Il Tappeto di Iqbal fino a rappresentare nel 2012 e nel 2015 l’Italia al Circomondofestival con altri paesi dal Brasile, Argentina, Palestina,etc e nel 2013 premiati dalla Commissione Europea come “Miglior Progetto Italiano di Cittadinanza Critica”  Oggi sono ben sette i giovani ragazzi diventati soci e le attività di circo sociale e teatro civile hanno favorito la produzione di spettacoli e un disco tali da diventare nell’ultimo bilancio la principale fonte di autofinanziamento e portando l’intero quartiere di Barra alla ribalta sia nazionale che mondiale
attraverso media quali New York Times, Wall Street Journal, The Guardian, Le Monde, KBS Koreana e testate finlandesi, tedesche, canadesi, francesi Attualmente i giovani del Tappeto di Iqbal sono entrati nella mappatura del Cirque du Soleil nota come “CIRQUE DU MONDE” La collaborazione tra “Il tappeto di Iqbal” è partner del Punto Luce di Barra “Save the children Italia”, da maggio 2015 con attività a favore di bambini e adolescenti del territorio attraverso laboratori di Circo Sociale, Partkour, Teatroterapia, Teatro Civile e capofila del Progetto INLUBAL per il Comune di Napoli rivolto ad Adolescenti della VI Municipalità di Napoli (Barra, San Giovanni a Teduccio e Ponticelli) con attività di Teatrodanza, Acrobatica Circense e Break Dance. E’ punto di riferimento per l’Ufficio Nazionale del Garante Diritti Adolescenza e Infanzia, Libera contro le Mafie, Commissione Europea rispetto alle politiche per i giovani, Save the Children, Assessorato Politiche giovanili Regione Campania.